Collo in bocca al lupo

Caso vuole che sia riuscita a correggere e pubblicare il pattern nei giorni della merla, quelli più freddi dell’anno: il “Collo in bocca al lupo” è per la vasta platea di quelli che, come me, si sono sorbiti l’influenza con la tosse con corollario di tutti i mal di gola della stagione.

collo in bocca al lupo

La particolarità di questo scaldacollo è lo jacquard, un motivo a dente di lupo tipico della civiltà Golasecchiana, che risale a circa tremila anni fa. O, almeno, io l’ho preso dai reperti che ho avuto occasione di vedere, magari ricorre anche in altre zone e in altri periodi. L’ho scelto perché è semplice, schematico e d’effetto.

Per scaricare le istruzioni del Collo in bocca al lupo basta andare sul mio Ravelry, qui.

Ps. Viva il lupo. Sono biologa, non potrei dire altrimenti.

Annunci

Una lunga estate creativa

Le persone normali d’estate hanno le ferie: io ho l’inverno dell’editoria di maglia. Non è per lamentarmi, chiariamo! A me piace lavorare ai modelli di “Le idee di Susanna” e “Susanna solo maglia” e non mi pesa starmene sotto a mezzo chilo di lana merinos nemmeno ad agosto. I lavori creativi fregano sempre. Sgobbi come un cane fino alle undici di sera e manco te ne accorgi.

Maglia
Susanna solo maglia settembre 2018 Maglia fucsia.

Poi recuperi con una 14 km di bassa montagna, sbagli scarpone e ti ritrovi a caracollare verso l’auto come il gobbo di Notre Dame. Pazienza, perché nel mentre hai visto un cervo e un capriolo, il cane ha fatto il bagno nel ruscello pulito e per questa settimana è a posto, e per circa 6 ore nessuno ti ha inseguito per sapere se la maglietta di pallavolo è stata lavata o cosa si mangia a cena.

Tra un dir., un rov., un gett. e due m. ins. e la brum del capo ha un buco nella gomma, ecco parte della mia produzione pittorica.

Ultraviolet light my way Leggiuno
Ultraviolet (light my way) – Vista del Lago Maggiore da Leggiuno Olio su tela
Meriggiare Pallido e assorto Cuirone S.Materno
Meriggiare pallido e assorto – Vista di Cuirone e chiesa di S.Materno Olio su tela

Magliuomoraduno2018

Anche quest’anno si svolgerà il Magliuomoraduno2018! L’anno scorso ho scalpitato da casa vedendo come si divertivano i miei amici redattori del Blog dei Magliuomini, quest’anno ci sarò anche io! Quindi vado, basta, stop, chiudo qui per un paio di giorni e trasferisco l’Ufficio Lavori di Mordor a Firenze, nel giardino della Corrado Tedeschi Editore, dove terrò la mia dimostrazione di maglia Jacquard a fili nascosti domenica 27 maggio.

Volete unirvi a noi? Dai, solo Gollum non viene! Qui il programma!

Dimostrazione magliuomoraduno 2018

Atterraggio!

Benvenuti sul nostro blog in WordPress.

Comincio col salutare chi passa, ma, in realtà, dovrei dare il benvenuto anche a noi stessi, dato che siamo atterrati qui dopo un fortunoso trasferimento dalla piattaforma di Tiscali. Tiscali blog chiude e noi? Noi si cambia, che è sempre un grande punto di domanda: un po’ è uno stress e un po’ è una sfida, e va bene così.

Se non andasse bene non avrei capito nulla, ma proprio nulla della vita, né come biologa né come essere vivente. Di qui e di là della barricata, insomma.

Ma noi, chi siamo? La domanda è trita e ritrita, si va dall’esilarante attuale con Aldo Giovanni e Giacomo, all’antico delfico con “Gnothi seauton”. Insomma, di riffa di raffa è un dilemma che ci perseguita da quando siamo più o meno in grado di mettere insieme due pensieri due. Noi, da parte nostra, siamo Joe e Lia: marito e moglie con prole & affini spersi nel medio Varesotto a rincorrere diverse attività dilettevoli o meno.

Joe è un artigiano, ma non solo, è anche l’ideatore della nostra creatura www.mezzogiusto.it , il sito che fornisce una consulenza per scegliere un’auto nuova che emetta meno CO2 e consumi anche di meno. Qualcosa che aiuti a limitare i danni del traffico veicolare, partendo dal momento dell’acquisto, in poche parole.

Ed io, Lia, beh, ho in piedi un bel circo massimo. La Provincia di Varese mi ha ribattezzata La biologa dalle mille vite; per sintetizzare scrivo (ho vinto un paio di concorsi letterari e abito anche blog altrui, vedi quello dei Magliuomini), dipingo e faccio parecchia maglia. Ho il mio angoletto designer su Ravelry e collaboro con Le idee di Susanna (Ideadonna editore). Ovviamente sono una valida collaboratrice anche di mio marito nella gestione di Mezzo Giusto, e non si tratta precisamente di portare il caffè. Insomma ho più roba in testa che capelli.

Di cosa parleremo in questo blog? Più che di cosa mi preme il come: con un po’ di spirito, per la miseria! Ok, ok, scherzavo. Ci saranno piccole, divertenti, riflessioni su quello che ci capita, ci saranno post sulla nostra creatura, ci saranno post sulle varie iniziative che ci coinvolgeranno. Vi anticipo che stiamo per andare al Salone dell’Auto di Torino e io sarò a Firenze al Magliuomoraduno.

Qualunque cosa succeda, noi cercheremo di essere leggeri, perché la quotidianità delle volte non lo è per niente. Promesso! A presto!

Joe & Lia (Lynx)

 

 

Corso di maglia jacquard a Verona, 5 maggio 2018!

Prima che il blog chiuda lo devo assolutamente dire!

Simone mi ospiterà il 5 maggio 2018 nel suo fantastico Riot Clothing Space con un corso di maglia jacquard. Ma poteva essere il solito jacquard? Giammai!

Corso di maglia Mondrian! Si iparerà a fare un disegno Mondrian con il filato.

Corso di Maglia Jacquard: Swingin’ Mondrian

Sabato 5 maggio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30, costo 40,00 € a partecipante, numero minimo di partecipanti 2

Richiesta iscrizione via mail o telefono: Riot Clothing Space – tel. 045 592680 – mail: newsletter@riot-clothing-space.com

Il design ispirato dall’opera di Piet Mondrian “Composizione in rosso, blu e giallo” ha contagiato spesso e volentieri la moda, soprattutto quella degli anni ’60. È vivido, è allegro, è elegante ed essenziale, in poche parole un vero e proprio jolly che non tramonta mai.

Ti piacerebbe imparare una tecnica jacquard per comprenderlo nelle tue creazioni di maglieria? Vieni e mettiti in gioco! Noi suggeriamo di realizzare “Swingin’ Mondrian”, la borsa dei favolosi anni ’60, ma tu, una volta imparata l’arte, in quante nuovissime realizzazioni potrai applicarla? Non riuscirai di certo a metterla da parte!

 

Materiali:

Filato didattico incluso nel corso;

pattern Swingin’ Mondrian incluso nel corso;

porta i tuoi ferri 4, 5, 6 (dipende dalla tua mano);

porta un uncinetto n°5.

Conoscenze richieste:

Avvio e chiusura delle maglie;

dritto, rovescio;

catenella a uncinetto.

Struttura del corso: 1 lezione da 3 ore

Campioniamo in maglia rasata per stabilire la tensione,

costruiamo il disegno Mondrian,

impariamo la tecnica jacquard a fili nascosti,

impariamo a realizzare parte del disegno con l’uncinetto,

qualche dritta su Swingin’ Mondrian ed eventuali future realizzazioni.

 

c/o Riot Clothing Space

via Filippini 10 – Verona

tel. 045 592680

newsletter@riot-clothing-space.com

Indossare Mondrian

Ebbene sì, indossare Mondrian si può: negli anni ’60 erano molto famosi i vestiti a tubino. E adesso? Oggi esce su Ravelry il mio pattern Mondrian per maglia! Per modelle? Direi proprio di no, è un capo unisex, una taglia curvy. L’arte vince ogni sfida!

 

Qui il link per scaricarlo! 

 

 

 

 

Serve un po’ di roba magliosa per realizzarlo, qui una raccolta di ferri circolari su Amazon.