Mostra collettiva 11 novembre 2018

Un autunno piuttosto denso, questo: è in arrivo la mostra collettiva insieme ad altri artisti vergiatesi il giorno della festa del patrono, S. Martino. Una buona occasione per uscire con i miei dipinti: ho deciso di portare fuori i più recenti, anche se farò anche un breve riassunto del mio percorso esponendo anche un paio di pietre miliari.

ritaglio Irene

Vi aspettiamo domenica 11 novembre, dalle ore 9.00 alle 18.30, alla scuola media Don Milani, largo Lazzari 2, Vergiate. Non perdete l’occasione, perché la mostra si terrà a pochi centimetri dalle opere donate dal Maestro Enrico Baj alla scuola, un motivo in più per venirci a trovare!

Locandina collettiva san martino.jpg

Annunci

Estemporanea a Funghi & Zucche, Legambiente

Ormai è diventato un appuntamento fisso, ai primi di ottobre: l’inossidabile signor Giorgio Zordan, di Legambiente, mi invita a partecipare alla fiera “Funghi & Zucche”, a Cuirone di Vergiate (Va). Io sono ovviamente onorata di partecipare e da un paio di anni a questa parte  ho trovato un modo a me congeniale di gestire l’incontro.

Non amo le costrizioni, le ufficialità, perciò domenica 1 ottobre mi troverete tra le bancarelle a dipingere in estemporanea, talmente felice di farlo che regalerò i miei schizzi alle persone più simpatiche che verranno a trovarmi. Ci vediamo là?

Ps. Dipingere è una gran cosa e ciascuno di noi un po’ artista è: perché non buttare un occhio sui colori offerti su Amazon? Clicca qui per curiosare.

Funghie zucche 2017 Legambiente
Lia Adornato in estemporanea a Funghi e Zucche 2016
Mela rosa mantovana, olio su tela Lia Adornato

8 marzo, data famigliare…

Mi suona famigliare“, arriva a Vergiate proprio per l’otto marzo, segnatevi l’appuntamento. Per me è impossibile dimenticarlo perché sarò presente come autrice, insieme a Franca Parazzoli, con il suo “L’arduo volo della farfalla”. Leggerà l’attrice Anna Mazza, modererà Carmelo Dimaggio, saremo ospiti alla Biblioteca Baj dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Vergiate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifestazione aerea

C’era una volta la Manifestazione Aerea a Vergiate. E noi la aspettavamo tutto l’anno, perché era un po’ come Natale. Il regalo più grande erano le evoluzioni delle Frecce Tricolori, proprio alla fine. Arrivavano da Cameri che neanche te ne accorgevi, poi calavano sul paese rombando e tutti si fermavano col naso all’insù, enumerando le varie figure dell’esibizione, tipo le stazioni del rosario. Anche quelli che trovavano seccante l’invasione di auto e gente dai paraggi e avevano smadonnato fino a quel momento.

La gente congestionava il campo di volo dell’allora SIAI Marchetti, adesso Agusta Westland, saliva sui tetti da botole dimenticate per mesi, sfidando le ragnatele e la lana di roccia e spostando tegole. Balconi e finestre traboccavano di visi esilarati e, alla fine, gli unici che erano, anche giustamente, scontenti erano gli uccelli, rimbambiti dal rumore e dall’invasione di campo da parte di quelle macchine spaventose e più veloci di loro. Però il giorno dopo cantavano come al solito.

C’era una volta, e adesso c’è Malpensa, hub internazionale, nientepopodimeno che. E quindi niente svolazzamenti estranei nei dintorni. Sai mai che si schianta il Milano-Londra sulla collina del S. Giacomo, come il DC8 Alitalia che lo fece la notte del 2 agosto 1968. Abbiamo già fatto questa esperienza, ebbene sì.

Per i nostalgici e gli amanti dell’aviazione, comunque, il Lago Maggiore ospiterà ad Arona sabato 2 luglio una Manifestazione Aerea , con le Frecce Tricolori. Prevedo tetti abitati e colline traboccanti di spettatori, alla fine questo rimane sempre il distretto dell’aeronautica. Tradotto: vi lovviamo anche se fate un kasino bestiale.

Nuvole a cuore